Fattura Elettronica PA per il gestionale Business Excellence Net

Utilizzando il sistema ERP Business Excellence Net è facile rispondere agli adempimenti legati all’obbligo di fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione e conservare secondo le disposizioni di legge i documenti contabili e fiscali.

Funzionalità del modulo Fatturazione Elettronica PA

  • gestione del file .XML (conforme con quello richiesto dal Sistema Di Interscambio e firma digitale)
  •  invio tramite PEC del file .XML firmato
  • consolle di gestione delle notifiche
  • conservazione sostitutiva della Fattura Elettronica
  •  tabelle di decodifica precaricate con i dati previsti dalla  Fattura Elettronica
  • gestione tabelle aggiuntive per contenere i dati previsti dalla  Fattura Elettronica e non presenti nel gestionale in dotazione

Vuoi saperne di più? Contattaci!


Che cos’è la FatturaPA?

ico-pa

La normativa in pillole

Da 6 giugno 2014, in attuazione del D.L. 3 aprile n.55, tutte le Pubbliche Amministrazioni (Ministeri, Agenzie Fiscali, Enti Previdenziali) potranno accettare, trasmettere e procedere al pagamento unicamente di fatturazione in forma elettronica.
I fornitori delle PA dovranno così gestire il proprio ciclo di fatturazione (emissione, trasmissione, conservazione e archiviazione) esclusivamente in forma elettronica.

 

I requisiti

La FatturaPA è una fattura elettronica ai sensi dell’articolo 21, comma 1, del DPR 633/72 ed è la solo tipologia di fattura accettata dalle Pubbliche Amministrazioni, attraverso il Sistema di Interscambio (SdI).

  • il contenuto è un file XML (eXtensible Markup Language), con un formato stabilito
  • la firma elettronica dell’emittente garantisce l’autenticità dell’origine e l’integrità del documento
  • il codice identificativo univoco del destinatario (presente nell’Indice delle PA) consente e permette la trasmissione

Le caratteristiche della fattura elettronica

  • Autenticità dell’origine: riferimento temporale, firma digitale, sistemi di trasmissione EDI
  • Integrità del contenuto
  • Leggibilità del documento

Grazie al ricorso al metalinguaggio di descrizione dei dati ZML, la fattura elettronica diventa un vero e proprio “oggetto software fiscale”, garantendo maggior informazioni, automatizzazione dei progessi contabili e gestionali

Il sistema di interscambio

Secondo la nuova normativa, la trasmissione delle fatture elettroniche per la PA dovrà avvenire attraverso il Sistema di Interscambio (SdI), un sistema informatico gestito dall’Agenzia per le Entrate che ha il compito di coordinare l’interscabio delle fatture elettroniche, trattare i dati e le informazioni in modo sicuro e monitorare la finanza pubblica.

L’obbligo di conservazione

Attraverso la legge di stabilità del 2013 sono state introdotte nuove norme anche per quanto riguarda la conservazione delle fatture elettroniche, nell’ottica di una sempre maggior semplificazione.

Il Dm emanato ai sensi dell’art.21, c.5. D.Lgs n. 812/2005 prevede che entro tre mesi dall’emissione, venga apposta ad ogni fattura elettronica una firma digitale e una marca temporale.  In questo modo verranno assolti gli obblighi di numerazione progressiva, vidimazione e gli altri obblighi previsti per la tenuta dei libri, repertori e scritture.

La normativa prevede inoltre che tutta la documentazione inerente la fatturazione sia consultabile attraverso strumenti informatici.