Registrazione Indirizzo Telematico per ricezione Fatture Elettroniche

L’Agenzia delle Entrate ha introdotto sul proprio sito una funzionalità che permette a ciascuna partita IVA di indicare in maniera ufficiale attraverso quale canale desidera ricevere le fatture elettroniche che le sono destinate, se via mail PEC o via codice destinatario. Le due opzioni sono esclusive.

A chi è già partito con la fatturazione elettronica, ma anche a tutti coloro che sono in fase di attivazione e che partiranno nei prossimi mesi, consigliamo di comunicare all’Agenzia delle Entrate il proprio codice destinatario, ovvero quel codice alfanumerico di 7 cifre che è stato fornito a seguito della richiesta di attivazione presso il nostro intermediario.

L’operazione si può svolgere comodamente online, una volta eseguito l’accesso all’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate. Ricordiamo che è possibile richiedere ad un soggetto delegato (quale potrebbe essere ad esempio il proprio commercialista) di svolgere questa operazione una tantum a nome dell’azienda.

Lo SdI recapiterà le fatture elettroniche attraverso il canale preferenziale indicato dall’azienda sul sito dell’Agenzia delle Entrate, indipendentemente dall’indirizzo telematico riportato all’interno dei singoli documenti.

Svolgendo questa operazione, la comunicazione del codice destinatario ai propri fornitori o più in generale ai soggetti con cui l’azienda intrattiene rapporti commerciali diventa di fatto opzionale e si farà per ragioni più formali che funzionali.

Per maggiori informazioni su come inserire il dato sul sito dell’Agenzia delle Entrata guarda le nostre video istruzioni oppure consulta l’apposita sezione sul sito dell’Agenzia delle Entrate.