Fatture di acquisto non ricevute: come bisogna comportarsi?

Ti sei mai trovato nella situazione in cui un fornitore è certo di aver emesso una fattura elettronica intestata alla tua azienda, ma a te non è mai arrivata o meglio non riesci a scaricarla da Business?

Se è capitato anche a te non temere, non sei il solo! Cerchiamo di capire cosa bisogna fare in questi casi.

A fronte di questo problema, il primo interrogativo che ti pongo è il seguente: hai già effettuato la registrazione del tuo codice intermediario come canale di ricezione preferenziale sul sito dell’Agenzia delle Entrate? Sto parlando di quel codice alfanumerico di 7 cifre che ti è stato fornito a seguito della tua richiesta di attivazione presso l’intermediario. Se la tua risposta è no, allora può essere che la fattura non sia disponibile su Business perché non ti è stata recapitata tramite intermediario, ma tramite altri canali.

Controlla per prima cosa la tua casella di posta certificata per verificare se la fattura elettronica, per caso, non sia stata spedita al tuo indirizzo mail PEC. Se la trovi in posta certificata, scaricala e caricala manualmente sul portale dell’intermediario, in modo tale da assolvere all’obbligo di conservazione sostitutiva. Dopodiché, fatto questo, la fattura dovrebbe essere scaricabile su Business, impostando un intervallo temporale adeguato.

Se non dovesse essere reperibile neppure lì, il passo successivo consiste nell’effettuare una verifica direttamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Entra nell’area riservata e guarda se ti è stata messa a disposizione nella sezione denominata Fatture e corrispettivi. Se non disponi delle credenziali per accedere all’area riservata chiedi al tuo commercialista se può accedervi in qualità di incaricato oppure guarda il video in cui ti spiego come ottenere le credenziali di accesso. Il video è disponibile sia sul nostro canale YouTube che all’interno della nostra piattaforma dedicata alla video formazione. Se trovi la fattura in Le tue FE passive messe a disposizione, scaricala dal sito dell’AdE e carica sul portale dell’intermediario come detto prima.

In ogni caso, non appena risolta la questione, provvedi alla registrazione del tuo codice intermediario sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Se non sai come svolgere questa operazione, prendi visione del video dedicato all’argomento.

Anche se hai già inserito il tuo codice intermediario sul sito dell’Agenzia delle Entrate ti suggerisco di effettuare questi tentativi ed inoltre di verificare l’effettiva presenza e la correttezza del codice destinatario precedentemente inserito all’interno dell’area riservata.

Supponiamo ora di trovarci nell’ipotesi più remota in cui la fattura non sia presente nemmeno in Fatture e corrispettivi. In questo caso, se e solo se sono già trascorsi più di 5 giorni dalla data presunta di emissione della fattura, dopo aver verificato con il tuo fornitore per sincerarti dell’avvenuta emissione ed aver preso nota degli estremi del documento (numero fattura, ID SdI, ecc.), puoi contattare direttamente lo SdI chiedendo di rintracciare la fattura che non ti è stata reindirizzata correttamente.
Puoi rivolgerti direttamente all’Agenzia delle Entrate tramite Numero Verde 800 299 940 oppure richiedere assistenza mediante il modulo presente su questa pagina.
Attendi la risposta di Sogei, il gestore dello SdI. Se i tecnici di Sogei riusciranno a rintracciare la fattura mancante e nel caso in cui tu abbia provveduto alla registrazione del codice intermediario come canale preferenziale per la ricezione delle fatture elettroniche, la fattura ti verrà consegnata tramite intermediario appunto e sarà di conseguenza scaricabile anche da Business. Diversamente ti verrà messa a disposizione all’interno dell’area Fatture e corrispettivi del sito dell’Agenzia delle Entrate.

Ti raccomando di rimanere in contatto con i nostri canali di informazione per essere tempestivamente informato sulle novità tecniche e normative relative al tematica della fatturazione elettronica.